Le pagelle di Napoli-Milan

380

Meno male che hanno cambiato le regole. Sennò, con il positivo trovato nello staff del Parma, avrebbero dovuto sospendere il campionato. E a quel punto sarebbe scattato l’algoritmo. L’algoritmo è quel perverso meccanismo in base al quale un fattore esterno al campo di gioco, governando a piacimento tutte le variabili, a seguito di presunti calcoli matematici e antanici, con tanto di supercazzola con scappellamento a destra, fa vincere lo scudetto alla Juventus in modo scientifico. Che poi, a ben pensarci, è quello che succede da anniannieanni nel nostro campionato. E dunque quale è la novità? Io lo sto dicendo già da un po’. Stasera più che mai. ‘Sto campionato è ‘na tristezza assoluta. Comincio davvero a pensare che sarebbe stato meglio l’algoritmo. Sarebbe stato più emozionante. Più combattuto. Anche se con lo stesso esito. Così invece è una noia mortale. Si gioca in pratica tutti i giorni ma non si quaglia niente. La Juve vincerà ancora non per meriti ma per inerzia. E noi al massimo quinti. Che tristezza. Un campionato tristissimo popolato da personaggi tristissimi. Al riguardo potrei parlarvi di terroni, di coglioni e di dirigenti bergamaschi. Potrei persino parlarvi di dirigenti bergamaschi coglioni. Eviterò. Perché la cosa non mi appassiona. Eviterò perché per me terrone non è un’offesa. Anzi. Una delle mie canzoni preferite è “Terra mia”. Io sono un terrone e ne sono orgoglioso. Ho una squadra terrona ed un allenatore terrone. Per fortuna. Sarebbe stato peggio essere un coglione. E avere una squadra di coglioni ed un allenatore coglione.

Ospina sv

Bentornato. Ha finalmente terminato lo Smartworking per malattia. Prende due gol senza capire nemmeno il perché. Un tiro in porta e due gol. Solo noi al mondo siamo capaci di tanto.

Di Lorenzo 6

Fa e disfa. Inizio da incubo. Si fa bruciare sul gol. Poi si riprende. E segna anche il gol del pareggio. Fa scintille su quella fascia con Theo Hernandez. Non molla mai ma non è il miglior Gionni.

Koulibaly 7,5

Suona la carica nel momento del bisogno. Poi chiude su tutti. Lui si sente napoletano al 100%. Ruoss davvero. Mi ricordo quando era piccirill piccirill così e giocava con le palline di pane col maestro Rafa. Uno di noi.

Maksimovic 6+

Ferma anche Ibra. Mica bau bau micio micio. Poi causa il rigore finale. In realtà non è rigore manco un poco. Che tristezza. La domanda nasce spontanea: Chi giocherà a Barcellona lui o il Gladiatore? Stiamo a vedere.

Mario Rui 6

Maittiello si da’ da fare. Buone le sue combinazioni sulla fascia sinistra. Ci prova fino alla fine. Umile e onesto. E calmo.

Zielinski 5,5

Lo preferivo col capello unto alla George McFly. Era più lucido…Il suo è un ritorno al passato. Troppi errori. Un passo indietro.

Lobotka 5

Parte titolare. Ma non convince per niente. Troppo lento sia di piede che di testa. Troppo brutto per essere vero. ‘Nu latitante. Giggi questo non me lo dovevi fare. M’ hai spezzato il cuore.

Demme 6

Nella ripresa subentra a Lobotka. Il nostro geometra torna sul cantiere a dirigere i lavori. E le cose vanno decisamente meglio. Lui rende sempre il 110%. Un ecobonus praticamente. Normalizzatore.

Fabian Ruiz 6+

Deve fare da se’ ma anche per tre. Lobotka e Zio non fanno neanche metà del loro. Il migliore del centrocampo azzurro per distacco.

Elmas 6

Il ragazzino terribile entra con la solita sfrontatezza. Una zanzara. Qualche buona iniziativa. Dentro la gara e dentro la squadra. Il futuro è suo.

Callejon 6,5

Jose’ c’è. La sua presenza in formazione infonde tranquillità. Si mangia il solito gol. Ma è sempre nel vivo del gioco. Mette un assist decisivo ma soprattutto recupera molti palloni, come ai bei tempi. Sprazzi di Callejon d’annata. Jose’ c’è. Scriviamolo sui cavalcavia. Tutti con la mano sotto il mento. #Rinnovatelo.

Politano 5,5

Non alza mai la testa. Si schianta puntualmente contro gli avversari. Mai pericoloso. Mai efficace. Un oggetto misterioso.

Mertens 8

Napoletano verace. Il Puffo terrone. Oggi più che mai. Azzurrissimo. È dovunque. Gol. Assist. Recuperi. Alla faccia di chi ci vuole male. E purtroppo sono tanti…

Milik 6

Pare che il Milan lo voglia. In realtà pare che lo vogliano tutti. Almeno 30 squadre europee. Più una decina di asiatiche e qualcuna pure in Australia. La verità è che Arek ormai è la nuova Sora Camilla. Tutti la vogliono e nessuno se la piglia. E lui non si ripiglia. Ma se la sora ce la tenessimo noi? Magari si ripiglia…

Insigne 6+

Corre sempre come un pazzo. Piglia un palo con deviazione e pure fuorigioco. Per la serie: “e che cazz!” Moto perpetuo. Dela sta pensando di mettergli un accumulatore dietro la schiena. Da uno studio dell’Università di Oxford pare che con l’energia prodotta da Lorenzo in una gara si possa illuminare per una settimana  intera piazza Plebiscito ed anche un pezzo di lungomare. Capitano terrone di una squadra terrona.

Lozano 6

Ciuchiciuchiciuchiciuchiciuchiciuchi. Stavolta non riesce a spaccare la gara. Peccato. Sarà per la prossima.

Gattuso 6,5

Eccone un altro. Un altro terrone. Questo è uno doc. Anzi docg. Di origine non solo controllata ma anche garantita. Perché Gatto è ormai una garanzia. Lui è un calabrese milanese. Perché si può essere calabresi del nord o, se vogliamo, milanesi del profondo sud. Ebbene sì il mio mister è terrone come me. Napoli-Milan. Per la prima volta in carriera Rino contro il suo passato. Non senza emozione. Una vera e propria partita del cuore. Ma anche del fegato grazie all’arbitro. Anche stasera un torto arbitrale. Diciamo che quest’anno non siamo fortunati. Ridendo e pazziando ci mancano almeno 15 punti. Ma alla fine i torti si compenseranno. Così si dice sempre. Alla fine non si sa di che, però. Forse alla fine del mondo. Mancano solo sei gare. Se ci danno tre rigori a partita forse compensiamo. Vabbuò. C’è un ultimo obiettivo da raggiungere. Algoritmo permettendo. Bisogna superare la Roma e portare  a casa il quinto posto. È una questione di principio. Ancora sei gare. Poi arriverà agosto e la gara. E allora davvero non ci saranno più algoritmi…

Forza Napoli Sempre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.