Nun ha accattat a nusciun – L’editoriale di fine mercato

485

 

Ore 23.00 ed un secondo del 31 agosto 2017.
Se state leggendo queste mie righe evidentemente qualcosa è andato storto.
Non è andata come tutti noi avremmo voluto, purtroppo.
Un po’ come quei libri o film gialli in cui il protagonista affida la sua lettera di addio al notaio di fiducia, per paura di essere fatto fuori senza che la verità venga a galla.
Poi muore ammazzato in malo modo e la lettera viene fuori.
Ammazzato. Accis.
Secondo il tifoso medio Dela ci ha accis non facendo il mercato che meritavamo perché noi siamo il Napoli e non la Sangiuseppese.
A me invece mi ha accis proprio il mercato. Questo mercato. Un mercato inutile.
La pubblicazione di queste mie righe era dunque programmata.
Queste cose le avevo insomma già scritte qualche ora prima che il mercato chiudesse i battenti.
Diverse ore prima in verità.
Ed è anche un po’ di tempo che le ho dette per la verità, direi da almeno tre mesi, come da editoriali di inizio cacciomercato cui si rimanda.
E quindi se le state leggendo, ahimè, vuol dire che il nostro “papponico” presidente non ha fatto gli acquisti last minute di Rulli, Suarez e Berardi, tutti e tre insieme, che tutti si aspettavano.
Che meritavamo.
E forse non ha comprato neanche uno di loro. Che era il minimo indispensabile.
Insomma non ha tirato fuori manco un euro di tutti quelli che si è chiavato nella sacca quest’anno.
Non ha cacciato manco una decina di milioni. Che era il minimo indispensabile.
Monellaccio.
Nun ha accattat a nusciun.
Dopo tre mesi di mercato.
Dopo aver trattato chiunque.
Dopo che ci hanno detto che avevamo trattato chiunque.
Forse anche Messi o Cristiano Ronaldo.
Ed alla fine siamo in pratica gli stessi dello scorso anno.
Ed il tifoso medio è incazzato come una biscia.
Io invece no.
A me sta bene così.
E non perché posso dire l’avevo detto.
Io non sono così.
Non amo rinfacciare le cose.
Soprattutto non mi piace dire l’avevo detto. Ci mancherebbe.
Mi sta bene perché abbiamo trattenuto tutti i pezzi pregiati.
Insigne e Mertens e Koulibaly e non era scontato.
Mi sta bene perché ho in panchina Zio, Rog e Milik che già faticano a giocare. E Ounas che non ne parliamo proprio.
Quindi chi mi doveva comprare il mio presidente papponcino?
La squadra va bene così.
Manca probabilmente un altro terzino destro, questo si.
Ma io non dispero.
Perché se Maggio gioca sempre così…
E poi io ve l’avevo detto che nun accattav a nisciun!

7 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.