Le pagelle di Liverpool-Napoli

477

Ho finito coi crampi. Non scherzo. Non lo dico in senso metaforico. È proprio vero. Chiedetelo ai miei storici compagni di divano, Fabrizio e il piccolo Pasquale. Loro confermeranno. Gli ultimi dieci minuti li ho fatti tutti in piedi. Con i crampi, fortissimi, alla gamba sinistra. Mi sono persino buttato in terra per guadagnare qualche secondo ma l’arbitro non ha abboccato. Ho dato tutto. Davvero. Come i ragazzi. Come tutti i tifosi. Allo stadio e a casa. Siamo partiti con la speranza di prendere qualche gol in meno della squadra primavera. Un 3-0 per loro alla vigilia andava benissimo. Poi pian piano abbiamo cominciato a crederci. Perché dopo tanto tempo finalmente vedevamo una squadra vera in campo. Rivedevamo la nostra squadra. Unita. E siamo scesi in campo anche noi. Tutti noi. Insieme ai ragazzi. Abbiamo esultato increduli al gol di Mertens. Siamo stati orgogliosi di un primo tempo perfetto. Abbiamo scandito il tempo e contato i minuti. Di cinque in cinque. Fino al novantesimo. Il recupero in apnea. È stata dura e lunghissima. La sensazione è che la ripresa sia durata qualcosa come tre giorni. Che sudata! Alla fine abbiamo portato a casa un punto fondamentale. Strameritato. Questo punto deve essere il punto di partenza. A questo punto è stupido continuare a tenere il punto. Don’t Keep the point. Non più. No more. Troviamo un punto di incontro. Giochiamole tutte così. Finiamole tutte con i crampi e con la maglia sudata. Punto e a capo.

Meret 6
Poco impegnato. Bravissimo sulle palle alte. Grande personalità. Si chiama a voce alta almeno un paio di palloni che abbranca in uscita. Alla faccia di quelli che per criticarlo dicono che è muto. Altro che muto. Un futuro leader. Cento di questi Anfield ragazzino fenomeno!

Di Lorenzo 7+
Gionni tuttofare se serve sa fare pure il Callejon. E il bello è che lo fa anche molto bene, sembra il Callejon originale. Quello degli anni passati per intenderci. Che nostalgia…Com’era bell! Nel primo tempo è dovunque, suo l’assist a Mertens.

Koulibaly 7,5
La fascia di capitano gli dona. E gli fa bene. Nella notte di Liverpool torna finalmente il vero Koulibaly. Quello che difende tutto e tutti. Salva un gol sulla linea e la reputazione di Meret. E guida la difesa perfetta. Ora tocca a lui prendersi la squadra sulle spalle.

Maksimovic 7
Lui la sua porca figura la fa sempre. Specie nel chiudere, disfare le azioni altrui e prendere i palloni alti. Maksi in Europa non tradisce mai. Maksy is good…

Manolas 7
Come spazza lui i palloni in curva non lo fa nessuno. Idolo indiscusso. Le sue chiusure senza fronzoli, per usare un eufemismo, sono pura poesia e gioia per gli occhi, specie quando giochi ad Anfield e loro sono dappertutto. Grazie di esistere.

Mario Rui 6,5
Un vero mistero. Fa le meglio figure di merda in campionato contro illustri sconosciuti e poi sfoggia prestazioni sontuose in Champions League contro Salah e compagni. Dottor Mario Jekyll e mister Hyde Rui. Sdoppiato.

Zielinski 6
Un paio di buone iniziative. La sensazione è sempre quella, ovvero che possa dare molto di più, ma non si applica. Tocca farlo venire a Castelvolturno, alla ripresa, accompagnato dai genitori.

Allan 7,5
A noi piace così. Condottiero e capopopolo. In campo, ovviamente, meno negli spogliatoi. Con le tasche più vuote ma piene di sassi ritorna a correre come una volta. E senza paura degli autovelox e delle multe. Maglietta sudatissima.

Fabian Ruiz 7
Cammelloni si nasce. In un centrocampo folto e tecnico viene fuori il grande giocatore che è. Molto vicino a quello fortissimo di cui tutta la Spagna è innamorato. Ed io di più. Rinnovatelo subito.

Elmas 6
Entra addirittura per Mertens in un eccesso catenacciaro di Ancelotti in versione Nereo Rocco. Si mette a far legna a centrocampo come un boscaiolo provetto nelle foreste macedoni. Ma ci stanno le foreste in Macedonia? Quindici ottimi minuti.

Younes sv
Lui invece gioca solo nove minuti, quasi dieci, compreso il recupero. Solo dieci ma a noi sono sembrati settanta. Ma questo è un altro discorso. Non fa manco in tempo a sudarla la maglietta.

Mertens 6,5
La domanda sorge spontanea: Dries, ma Lozano che t’ha fatt? Ti ha rubato la merendina dall’armadietto? Ti ha rigato la macchina? E passagliela una palla ogni tanto, fallo e fai finta che hai sbagliato. Per non farsi abbracciare dal messicano sul gol non esulta nemmeno.

Lozano 6+
Nel giorno dell’addio al calcio del Pocho, Lozano prova a fare il Lavezzi dei poveri. Lo schema di Ancelotti è di mazzarriana memoria. Grande difesa, sofferenza e poi ripartenza con palla al Chucky che corre in avanti e da’ fastidio a tutti. Forse pure a Mertens che non gliela passa mai…

Llorente 5,5
Nonno Nando prende il posto di un velocissimo ed elettrico Speedy Lozanes. Da buon Pippone si schiaffa la’ davanti e prova a far salire la squadra. Non la becca mai però. Succede quando gli altri sono molto più Pipponi di te e loro sono very very Pippons.

Ancelotti 8
Vabbuò. In pratica se giocassimo sempre contro il Liverpool saremmo campioni del mondo. O loro sarebbero nu buon Perugia. Fate un po’ voi. Sta di fatto che nessuno si aspettava una prestazione del genere. Neanche il più ottimista degli ottimisti. Il nostro buon Pacioccotti ancora una volta in Champions ha azzeccato tutto. E allora viva Ancelotti! Almeno per oggi. Ormai è un fatto risaputo che il nostro allenatore pacioccone preferisca la coppa. Il Napoli di Carlo in Champions League è un vero spettacolo: ha battuto due volte il Liverpool, ha pareggiato ad Anfield e al Parco dei Principi ed ha perso solo una volta ad Anfield e di misura, anche con tanta sfortuna. E allora mai come stavolta bisogna seguire il presidente. Che ha tweettato e bene, finalmente. Facciamo nostro il suo tweet. Bravo mister. Bravi ragazzi. Questa è una grande impresa. Ora tutti dalla stessa parte. Testa bassa e lavorare. I problemi, che sono ancora tanti, li risolviamo tra di noi. Ma è questo il punto di partenza. Ora giochiamole tutte così. Come se fossero tutte contro il Liverpool. Tutti uniti. Come on guys, you’ll never walk alone, ovvero:

Forza Napoli Sempre!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.