Le pagelle col Sassuolo

3492

E c’amm ntusscat ‘o casatiello.
E la pastiera.
Bisogna abolire il turno pasquale perché intossicarsi il casatiello e la pastiera non è possibile. Non è concepibile.
È un ossimoro.
Non si può.
‘O casatiello è felicità allo stato puro, per cui come può essere ntussecat?
Eppure…mannagg…
Un amico era a Sassuolo… novemila di loro col casatiello nturzato ngann.
Eroi.
Nuovi eroi azzurri.
Paladini della pizza piena, dei taralli e della frittata di maccheroni.
Il nostro orgoglio (sia loro che il companatico!).
Mi ha scritto “E mo’ cu qual genio torno. Che non abbiamo manco vinto?”
Gli ho risposto che aveva ragione e che noi simm nati per soffrire, sennò ci facevamo tifosi juventini.
E questo è il bello. A noi ci piace anche soffrire. 9000 napoletani a Sassuolo…
E vabbè.
So’ confuso.
Molto.
So’ nu buon ricchepovero.
Che confusione.
Sarà perché lo amiamo (il Napoli).
Non so se stamattina ci credo.
Forse ci crederò di più nel pomeriggio.
Sto appoblem.
Cooooooooonfusione totale.
E non sono il solo.
Giocatori.
Allenatore.
Giornalisti e giornalai.
Tifosi e tifosucoli.
Tutti confusi.
Non ci sto capendo più nulla.
La colpa è di tutti.
Tutti lo sapevano.
Molti lo avevano detto.
Molti non ci credono più.
Tantissimi non ci hanno mai creduto.
Qualcuno ci crede ancora.
Che confusioooooone!
Sarà proprio perché lo amiamo il nostro Napoli. Lo amiamo troppo.
E ‘sto casatiello proprio non vuole scendersene…
Stu cacchio ‘e turno pasquale…
E che so’ Pasquale io?

Reina 6
Il suo lo fa. Due buoni interventi. Sul gol, sfortunatissimo, non può niente. Visto come è andata, era meglio se andava già al Milan, al posto di DonnaNULLA a Torino, lui di sicuro lo parava il tiro di Dybala.
Hysaj 6+
Per lunghi tratti il migliore dei nostri. E se Hysaj è il tuo migliore in campo…allora forse stai appoblemi. Si danna e si propone con continuità. L’impegno non manca di certo.
Albiol 6,5
Gioca da solo contro tutti. Fa il suo, quello di Koulibaly e quello di Giorgio. Insomma fa da se’ e fa per tre. L’unico veramente sufficiente. Il ministro della difesa.
Koulibaly 4
Nun er iss. Non pazziamm proprio. Dopo l’ennesimo errore ho pensato di essere su scherzi a parte. O che fosse un sogno. Ma nessuno mi ha svegliato, purtroppo. Tiene il gol ncopp a a coscienza. Ridatemi subito il mio nirone.
Mario Rui 5
Spara in curva un cross facilissimo da far impallidire il miglior peggior Maggio. Poi passa la gara a correre dietro ai loro esterni in versione Garrincha de noiattri. Partita davvero sottotono.
Giorginho 5
Dopo due gare in nazionale gioca in pratica ca’ bombola dell’ossigeno. Altro che sosta. Tre partite in una settimana. Falloso ed impreciso. Anche se mette un paio di palle buone per Insigne.
Allan 6-
L’unico che si butta dentro. Palla al piede o no. Perché poi il calcio non è solo passaggi e passaggetti. Il più efficace del centrocampo. Diciamo il meno peggio. Poi Sarri lo toglie per Diawara.
Mister mistero…
Diawara sv
Nessuno ha capito il suo ingresso in campo. In verità manco lui. Che infatti si è fatto notare solo per una punizione in curva. Ma perché le batte lui che tecnicamente è o chiu scarz? Boh…
Zielinsky 4,5
Tu vuoi fare il Marekiaro…
Sient a me… chi to’ fa fa’…
Chi ce lo fa fare a noi. Incitazione al bullismo. Meritava solo ‘e man ncuoll.
Inguardabile. Anzi, più che inguardabile, invisibile. Ma c’era in campo?
Hamsik 6
Marek senz ‘e tonsille ha più… attributi di Zio. Che pure dovrebbe averle ancora le due…tonsille. Con lui ed Arek è un altro Napoli. E senza Marek, la Luce, non è il vero Napoli. #Mareksempreincampo.
Callejon5
Nel secondo tempo, fino al gol, pensavo fosse uscito. A farsi ‘na piadina. Con lo squacquerone. Io lo squacquerone lo tenevo int ‘o fegato. Non ne ha beccata una. Scoppiato.
Mertens 4,5
Non pervenuto. Come la temperatura di Bolzano nelle previsioni meteo di una volta. Altro che Puffo pleistescio.
Lo specchio della sua gara è quando ruciulea impunemente al limite dell’area scartandosi da solo. L2 poi L3 più quadrato: la ruciuliata, è una nuova skill della Ps.
Lui ruciuliava e noi sciuliavamo.
Scoppiato pure lui.
Milik 6,5
In avanti il migliore. Si batte come un leone e coglie una traversa che a Torino per la Juve sarebbe stata gol. L’ennesima slide door di una annata poco fortunata. Andava messo prima. Ma molto prima. A inizio ripresa. Ma anche prima. Prima di cominciare la partita.
Insigne 5
Sbaglia tre gol sul iss annanz ‘a port. Gioca a cogliere Consigli. E non gli danno manco l’orsacchiotto nonostante il tre su tre, punteggio pieno. Spesso centravanti di sfondamento, ma perché?
Sta per scoppiare.
Sarri 4,5
Che poi affinale a ben volerci pensare la differenza la fanno due traverse. Maremma trasversale.
Maremma legnosa.
Bastava fare ‘e port senz ‘a traversa ed eravamo di nuovo primi in classifica.
Questione di dettagli.
Il problema miste è proprio quello.
Maremma dettagliata.
Che poi due crociati in un solo anno so’ dettagli?
E quindici pali?
E loro che segnano sempre all’ultimo minuto?
Mah…
Forse sì. O forse no.
Sta di fatto che quando giocavamo su tre fronti eravamo primi, mentre da quando facciamo una gara a settimana abbiamo perso terreno.
Sta di fatto che a Sassuolo abbiamo fatto una partita pessima, con un approccio pessimo.
Sta di fatto che Milik andava messo prima ma molto prima.
Sta di fatto che Diawara per Allan non lo ha capito nessuno.
Sta di fatto che Diawara non può battere le punizioni perché ha i piedi di marmo.
Sta di fatto che Insigne centravanti nun se po’ vere’.
Sta di fatto che non segniamo più.
Sta di fatto che la squadra è troppo tesa e sembra non divertirsi più. Ed anche noi…
Maremma divertente.
Non è un’ossessione, miste, ma uno splendido sogno.
E la bellezza di un sogno è il sogno stesso e prescinde dalla sua realizzazione.
Maro’, mi sto marzullizzando…
Non venite meno proprio ora, miste.
Non sarebbe giusto.

Buona Pasqua a tutti…
E Forza Napoli Sempre

Articolo precedenteIl borsino di giovedì 29 marzo
Prossimo articoloTRENTESIMA GIORNATA: Chi di Spal ferisce, di Sassuolo colpisce.
mm
Felice, papà, molto, e marito. Ispirato dalla filosofia Troisiana e cresciuto a pane e Così Parlò Bellavista. Malato (grave) di Napoli e del Napoli dalla nascita. Rapito dall’ironia e dalla punta di penna di Peppino Pacileo. Appassionato di economia, anche per necessità. Insomma una gran bella vita da orsacchiotto. Poi, però, prendi un tram in faccia all’improvviso e tutto si ribalta… e tutto è diverso. Ma non bisogna mai mollare…mai…perché il cielo è azzurro…proprio come il mare…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.