Il punto di Andrea. Carle’ quadriamo ‘sto cerchio!

70

Dopo le tre amichevoli giocate in Trentino, il Napoli è prima volato in Scozia per il match contro il Liverpool, poi in Francia per la partita contro il Marsiglia ed infine negli Stati Uniti per la doppia sfida contro il Barcellona.
Lo score complessivo 2 vittorie e 2 sconfitte, cinque gol fatti e sei subiti è appannaggio dei dati statistici.
Tutti i calciatori della rosa o quasi (Koulibaly, Ounas e Ospina) hanno fatto il loro esordio nell’avvio stagionale.
Ma che Napoli è stato quello visto tra Europa ed oltre Oceano ?
Sono davvero necessari nuovi acquisti per dar maggior sostanza in attacco ?
Per il campionato che va ad iniziare, la lotta sarà limitata solo per il secondo posto ?
Per i gironi eliminatori di Champions toccherà dotarsi di apposito curniciello ?

Lo schema 4-2-3-1 più volte provato da mister Ancelotti, ed in alcune occasioni alternato ad altri moduli, è forse quello che meglio si adatta alla rinnovata filosofia di gioco del Napoli, proteso ad offendere più che difendere. L’imbarcata dell’ultima amichevole contro Griezman e compagni non deve destare preoccupazioni eccessive: gli azzurri hanno avuto un naturale passaggio a vuoto. Ed in questo passaggio a vuoto hanno avuto la loro parte anche due gol immeritatamente subiti per evidenti off sides.
Ad ogni buon conto, a circa 10 giorni dall’esordio sulle rive dell’Arno, il cantiere partenopeo è più che mai aperto ed ogni reparto è in pieno assestamento.

In difesa, dove Meret appare sempre più padrone della porta azzurra, gli equilibri sono ancora tutti da ricercare: Manolas si è ben inserito ma all’appello è mancato ancora un certo affiatamento con gli altri compagni di reparto. È innegabile, siamo tutti in trepidante attesa del gigante d’ebano senegalese KK. Solo il suo inserimento, seppur in ritardo, consentirà di dare impulso a tutta la fase difensiva.

A centrocampo, sin qui, si son notati gli esperimenti più importanti: Fabian Ruiz è atteso alla stagione della consacrazione accanto ad Allan o Zielinski. Grandi passi in avanti ha fatto il talento di casa nostra: Gaetano ha i piedi buoni e la giusta sfrontatezza per inserirsi nel pacchetto dei calciatori di metà campo con il piglio del giovane campione.

In attacco, tra alti e bassi, si sono concentrate le attenzioni un po’ di tutti: staff tecnico, dirigenza, addetti ai lavori, giornalisti e, soprattutto, tifosi. In palla sono subito apparsi o quasi Callejon, Insigne, Younes. Invece Mertens e Verdi, in odore di cambiar aria, forse ora o più in avanti, sono sembrati vispi ma a corrente alternata. In ultimo Milik, quando utilizzato, ha offerto delle prove non proprio entusiasmanti. Sul suo numero nove, ma soprattutto sul suo ruolo di centrattacco, si allungano ombre che stanno assumendo sempre più la forma sinuosa di Wanda. Per noi tifosi, il polaccone merita di giocare con maggiore continuità al fine di trovare quanto prima la migliore condizione ed un rendimento più efficace.

Chissà se arriverà James Rodriguez, chissà se è già arrivato Lozano… speriamo che si trovi la quadratura del cerchio al più presto.

Mario Rui ed Hysaj scalpitano per fare una stagione eccezionale. Non ci credete ?
Forza Napoli sempre.

Andrea P&B 👍😉

Articolo precedenteRICOMINCIO DA TRE. E COMUNQUE ZERO NON SI CONTA.
Prossimo articoloLe pagelle di Firenze
mm
Tifoso del Napoli dai tempi del maestro Luis Vinicio, sognatore da sempre, fotografo mancato e strimpellatore convinto di strumento a sei corde, bancario fedele ultratrentennale, laureato in economia aziendale alla tenera età di 50 anni, sposato con prossima vista sulle nozze d’argento con due figli parimenti tifosi del Napoli sin dalla nascita, provo a seguire gli insegnamenti del Cristo Gesù e di tanto in tanto mi cimento a parlare di pallone… ma solo a mente fredda. Non odio la Juventus, mi limito solo ad evitarla scrupolosamente per non cadere in tentazione! Saluto di solito con “Pace e Bene”… e qualcuno recentemente mi ha apostrofato proprio così, “Andrea Pace e Bene”. Mi sembra una buona idea per il mio nick name da provetto blogger azzurro. Andrea P&B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.