Il borsino di domenica 3 settembre

209

 

Regolata anche l’Atalanta in campionato, in rimonta, e sono quattro su quattro. Tra i vari vostri pronostici pre-partita balza all’occhio la “profezia” di Massimo Panariello, che aveva previsto Zielinsky man of the match.
In realtà lo Zio non è stato il migliore in campo, ma di sicuro il suo gol ha cambiato la gara, quindi si può tranquillamente parlare di man of the match.
Dunque, onore a Massimo primo vincitore di questo simpatico e speciale challenge.
Si aggiudica l’ambitissimo premio: i nostri complimenti e la più che dovuta citazione.
Nessuno invece ha indovinato il migliore in campo. Per la verità, nemmeno uno dei tre migliori in campo, che, come da pagelle ufficiali, sono stati, nell’ordine:
Allan 8
Maggio 7,5
Rog 7+.
Era però veramente difficile. Anche perché trattasi di due calciatori subentranti per la gara in oggetto e di un terzo, Maggio, che molti davano tra i flop, in un momento di pessimismo cosmico.
Meglio così. Grande Christian, professionista impeccabile.
Sui veri flop, Callejon e Marek, sorvoliamo, in attesa di tempi migliori, sicuramente prossimi, specie per Marek, autore di una gran gara in nazionale.
In attesa del prossimo turno di campionato e, considerata la sosta, possiamo quindi evidenziare lo stato di forma degli azzurri reduci dalle gare in nazionale.
Puffo pleistescio sempre più videogioco anche col Belgio.
Ok Marek, come già detto.
Un po’ meno Milik che fa panchina anche con la Polonia. Lo vedo avvilito e non va bene.
Ancora solidarietà a Jorgio che non trova posto nell’Italia per lasciare il posto a giocatori inguardabili a partire dal nano parigino.
E non fatemi parlare di Lorenzo che sennò mi incazzo. Costretto, per giocare, a fare il terzino in una nazionale che pare ‘o Brescia ‘e Mazzone…
Senza infamia e senza lode gli altri.
Allora appuntamento a sabato 9 settembre per il prossimo borsino con le nostre e soprattutto le vostre previsioni.
Buona (tristissima) sosta a tutti!

UP

Allan 8
Maggio 7,5
Rog 7+

 

DOWN

Callejon 4,5
Hamsik 5

Articolo precedenteGomorra la nuova stagione. O era Gamorra?
Prossimo articoloNecapisctroppassaj (speciale serie Birra)
mm
Felice, papà, molto, e marito. Ispirato dalla filosofia Troisiana e cresciuto a pane e Così Parlò Bellavista. Malato (grave) di Napoli e del Napoli dalla nascita. Rapito dall’ironia e dalla punta di penna di Peppino Pacileo. Appassionato di economia, anche per necessità. Insomma una gran bella vita da orsacchiotto. Poi, però, prendi un tram in faccia all’improvviso e tutto si ribalta… e tutto è diverso. Ma non bisogna mai mollare…mai…perché il cielo è azzurro…proprio come il mare…

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.