Home Le rubriche di 17su24.it In primo piano Allan e Mario Rui… e che caspita, non c’è più rispetto per...

Allan e Mario Rui… e che caspita, non c’è più rispetto per Insigne e Mertens !!

51

E con gli ultimi posticipi del mondei nait, anche la terzultima di campionato è passata alla storia. È stata una giornata che ha messo in mostra, a dir il vero, diverse cose interessanti. Tra queste possiamo ascrivere la prodezza dello scartellato Belotti, abile a segnare al Sassuolo con una mezza rovesciata in perfetto stile Panini (tenete presente le bustine delle figurine? Beh, proprio così!), le paratone del rispolverato Mirante, bravo a fermare i tiri a colpo sicuro dei nuovi fantini, senza cavallo, del Palio di Siena (Dybala-ah-ah e Quadrado-do-do).
Ma possiamo ascrivere anche la 26esima rete di Quagliarella e le marcature di Allan e Mario Rui che hanno invece segnat’ pa primma vot’ chist’ann.
A proposito dei due neo goleador azzurri, il Napoli, grazie proprio alle loro reti, ha vinto in trasferta contro lo Spal. Non è stata una passeggiata a Ferrara. Anzi, è stata n’ata sofferenza, con Meret migliore in campo alla fine.
Chi ha vinto oltre al Napoli ?
Chi doveva vincere, a ben vedere: Atalanta, Lazio, Milan, Torino, Empoli, Udinese, Roma, Bologna ed Inter.
Chi ha pareggiato ? Nessuna squadra.

L’ Atalanta ha battuto il Genoa, cogliendo così la quarta vittoria di fila. Sembra non fermarsi più la squadra bergamasca sulle ali dell’entusiasmo per una stagione estremamente favorevole. Per i rossoblú liguri, invece, prosegue il momento negativo con la quinta sconfitta nelle ultime otto gare. La squadra di mister Prandelli ha ora solo un punto di vantaggio sulla terzultima posizione. Pandev e compagni rischiano grosso, visto che la prossima partita sfideranno il Cagliari parimenti a caccia di punti.
A proposito degli isolani, sono stati  sconfitti in casa dalla Lazio che ha sfoderato una prestazione da grande squadra, concedendo qualcosa solo nel finale di gara. Ottava posizione in classifica per gli aquilotti e testa alla finale di coppa nazionale contro i bergamaschi. Per i sardi, dopo le sconfitte di Roma e Napoli, è giunta la terza battuta d’arresto.
Il Milan con una gara accorta e sagace ha espugnato il campo della Viola e si è così rilanciato prepotentemente nella corsa ad un posto per la prossima C.L. Per i padroni di casa, ormai quasi allo sbando, è maturata, nonostante un buon finale di partita, la quarta sconfitta consecutiva. Mister Montella sin qui, in cinque gare di campionato, ha raccolto solo un punto.
Chi invece macina gioco e punti da più partite è il Torino che, dopo una duplice rimonta, è riuscito a piegare la resistenza del Sassuolo. Della splendida rete di Belotti si è già scritto, resta da scrivere dell’ottimo lavoro che sta facendo in questa stagione mister Mazzarri, capace di trarre il meglio dai giocatori granata a sua disposizione.
Ha rallentato la sua corsa, invece, e non da ora, la Samp che ha ceduto il passo, dinanzi al proprio pubblico, ad un agguerrito Empoli, capace di suo, di imporre il proprio ritmo di gioco arrembante. Tre punti conquistati per i toscani e quest’ultimo posto, il primo utile per restare in serie A, ad appena un punto di distanza. Per i blues le due prossime sfide non sono impegnative, sono pressoché impossibili contro Torino in casa ed Inter in trasferta. Riusciranno nell’impresa di salvarsi dalla retrocessione?
Chissà, vedremo nei giorni a venire.
Colpaccio in trasferta anche per i friulani di Udine, ugualmente impelagati nella lotta per non retrocedere: hanno battuto il Frosinone e hanno mantenuto inalterato il piccolo vantaggio di due punti sull’Empoli terzultimo in classifica.
La Roma nel posticipo serale di domenica ha surclassato gli otto volte campioni che, per l’occasione, hanno giocato con la nuova divisa: esordio con sconfitta per i serpentini, che goduria ! Dopo un primo tempo di sofferenze, dove ha vissuto una serata da protagonista il portiere saracinesca giallorosso, i romanisti sono usciti alla distanza e nel finale di partita hanno colto impreparata la difesa degli invincibili ed hanno infilato, per la gioia degli italiani tutti, due volte la porta degli gne gne per antonomasia.
La squadra serpentina in verità è stata nella capitale per fare acquisti: infatti dopo Pjanic e Szczęsny sembra intenzionata a prelevare dalle fila dei capitolini anche Manolas. Nella distrazione del momento, ha beccato due palloni po’ trament’.
Il Bologna si è aggiudicato il derby emiliano con un successo rotondo assai, dopo un primo tempo finito sullo zero a zero, con Sepe autore di pregevoli interventi. Nella ripresa i rossoblú di casa sono rientrati in campo con un piglio diverso ed hanno annichilito la resistenza ducale. Per i parmensi la situazione si fa piuttosto delicata in classifica: dopo cinque pareggi nelle gare precedenti è arrivata una sonora sconfitta. Ed ora il terzultimo posto è sotto a solo a tre punti di distanza.
E il Napoli? Come anticipato il Napoli ha vinto ma non ha assai convinto. Ha meritato il successo ma sovente, nel corso della gara, non ci ha fatto arricriare come spesso ha fatto in passato. Anzi qualche volta ci ha fatto pur’ ntussecá. Quann’ era tirá, passav’… e quann’ era passá invece tirav’. Diciamo che in campo non hanno capito gli schemi di Ancelotti e, peggio ancora, non si son capiti tra di loro? E diciamolo, va. Comunque la vittoria è arrivata lo stesso, nonostante l’ingresso al 66esimo di Verdi. Inguardabile ! Con lui in campo abbiamo giocato l’ultimo terzo di gara con uno in meno, sotto tutti i punti di vista. Ad ogni modo, per un commento più approfondito non mancate di leggere le pagelle di Felice !
Dulcis in fundo… ha vinto pure la squadra ro filosof’ in partenza. Si parla troppo e da troppo tempo di Conte al posto di Spalletti. Si farà, non si farà. Boh. Intanto l’Inter ha battuto il Chievo, con la P2: Politano e Perisic. Niente goleada. Ma terzo posto confermato per i nerazzurri made in China. Per la gioia di Malotta. No, non si dice Marotta… si dice Malotta. Pel davvelo, non mi cledete ?

Per il prossimo turno il Napoli affronterà giustappunto la squadra interista al San Paolo. Si preannuncia un match estremamente interessante. Forse difficile ma non complicato. Poi con Mario Rui ed Allan in versione supereroi non abbiamo nulla da temere, no ?

Andrea P&B 😊

Risultati:
Atalanta-Genoa 2-1
Cagliari-Lazio 1-2
Fiorentina-Milan 0-1
Torino-Sassuolo 3-2
Samp-Empoli 1-2
Frosinone-Udinese 1-3
Spal-Napoli 1-2
Roma-Rubentus 2-0
Bologna-Parma 4-1
Inter-Chievo 2-0

Articolo precedenteLe pagelle di Spal-Napoli
Prossimo articoloLe pagelle di Napoli-Inter
mm
Tifoso del Napoli dai tempi del maestro Luis Vinicio, sognatore da sempre, fotografo mancato e strimpellatore convinto di strumento a sei corde, bancario fedele ultratrentennale, laureato in economia aziendale alla tenera età di 50 anni, sposato con prossima vista sulle nozze d’argento con due figli parimenti tifosi del Napoli sin dalla nascita, provo a seguire gli insegnamenti del Cristo Gesù e di tanto in tanto mi cimento a parlare di pallone… ma solo a mente fredda. Non odio la Juventus, mi limito solo ad evitarla scrupolosamente per non cadere in tentazione! Saluto di solito con “Pace e Bene”… e qualcuno recentemente mi ha apostrofato proprio così, “Andrea Pace e Bene”. Mi sembra una buona idea per il mio nick name da provetto blogger azzurro. Andrea P&B.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.